La rivoluzione di Trieste Trasporti. Valzer di capolinea, cinque nuove tratte

Dalla 51/ alla 64: tutte le novità. Bus rinforzati sul Carso e per gli studenti. Base in Riva Grumula per la 17, in via Galatti per la 28. Nei festivi torna in servizio la 21

TRIESTE Cinque nuove linee, l’aggiunta di corse nei giorni festivi e numerosi trasferimenti di capolinea. Dal 14 settembre Trieste Trasporti, costola giuliana di Tpl Fvg, farà entrare in vigore il nuovo orario invernale (a breve pubblicati sul sito e distribuito gratuitamente il 18 settembre con il quotidiano Il Piccolo) con numerose novità.

«Abbiamo dato risposte che auspichiamo soddisfacenti alle istanze del territorio, arricchendo un servizio la cui capillarità e qualità erano già consolidate – spiega Michele Scozzai, responsabile Relazioni istituzionali di Tt –, dedicando un’attenzione particolare alle attività universitarie, scolastiche e delle istituzioni scientifiche. Ma non solo: per quanto riguarda i collegamenti con l’altipiano est, è stata messa in campo con la nuova linea 51 una soluzione robusta che riteniamo risponda sia alle richieste avanzate qualche mese fa dalla Seconda circoscrizione e sia alle esigenze di chi lavora nei due campus di Area Science Park».




A fronte della soppressione della linea 39 vengono introdotti cinque nuovi collegamenti con particolare attenzione all’altipiano e a Muggia. La linea 51 (già attiva ma che vedrà cambiare il suo tragitto) e la 51/, che andranno a incorporare parte del tracciato della 39, partiranno da piazza Libertà, la 51/ sarà però dedicata, con un percorso circolare, ai poli di Area Science Park e del Sincrotrone rispettivamente a Padriciano e Basovizza. La 51 invece, partendo sempre da piazza Libertà, toccherà oltre ai due poli anche Gropada, Trebiciano, Banne, Opicina, Villa Carsia, San Lorenzo, Draga Sant’Elia e Grozzana. Nelle fasce orarie a minore intensità di traffico, alcune corse saranno sostituite nei prossimi mesi con un servizio flessibile a chiamata. Le novità sono poi le linee 55 – Barcola, Rive, via Milano, via Coroneo, via Cantù, Università –, 56 – Muggia, via Flavia, San Giacomo, via Coroneo, via Cantù, Università, e 57 – Aurisina, piazza Oberdan, via Battisti, San Giovanni. Infine sarà attivata la linea 64 con partenza da piazza Tommaseo e capolinea in strada per Vienna a Opicina.

Alcune corse saranno deviate in via Bonomea dal momento in cui saranno conclusi i lavori di ampliamento del piazzale antistante la Sissa. Il percorso standard sarà: piazza Tommaseo, via San Spiridione, via Filzi, via Commerciale, strada Nuova per Opicina, via Nazionale, strada per Vienna, poligono di tiro (inversione di marcia), strada per Vienna (capolinea).



Con la conclusione dei lavori in piazza Libertà sono stati trasferiti i capolinea delle linee 3, 24, 30 davanti a palazzo Economo. Sempre in zona la linea 23 ha trovato “casa” in largo Città di Santos nelle nuove corsie dedicate agli autobus davanti al Silos. La linea 17 sposta il capolinea da piazza Tommaseo a Riva Grumula vicino alla Stazione Rogers. «L’obiettivo – spiega Scozzai – è assicurare un collegamento diretto tra la sede centrale dell’Università in piazzale Europa e il polo umanistico in androna Campo Marzio e via del Lazzaretto vecchio. In questo modo alleggeriamo anche i carichi della linea 30».

Con la creazione della linea 64, la 28 sposterà il capolinea da piazza Tommaseo a via Galatti mantenendo il percorso fino a via Giaggioli. Il collegamento piazza Tommaseo–via Commerciale sarà garantito dalla 64. La linea 35 si trasferisce da piazza Oberdan a via Carducci davanti al palazzo della Regione mentre la 38 da via Galatti, dove troverà sede appunto la 28, tornerà nello storico capolinea davanti all’Harry’s bar in piazza Oberdan.


La 21 tra piazza Libertà e borgo San Sergio sarà operativa anche nei giorni festivi: «Era una delle richieste principali degli abitanti di borgo San Sergio – prosegue Scozzai – in quanto durante i festivi veniva sostituita dalla 20 che doveva allungare il percorso creando un disagio a chi era diretto a Muggia». Una rivoluzione invece riguarderà la 17/ con nuove corse alla domenica per agevolare gli studenti di ritorno in città. Dalle 15 e 20 alle 21 e 20 sono previste 19 partenze da piazza Libertà e 18 partenze da via Valerio. Nei giorni feriali invece il percorso da piazza Libertà, passando sempre per piazzale Europa, viene prolungato fino a Cattinara con quattro corse al mattino dalla stazione (fra le 6 e 57 e le 9 e 20), tre quelle pomeridiane da Cattinara (tra le 13 e 20 e le 19 e 30). —


 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi