Trieste, via San Michele e via Ginnastica sono pronte: cantieri addio

Via San Michele riaperta al traffico venerdì 4 settembre 2020

Da venerdì 4 settembre di nuovo percorribile l’arteria sotto San Giusto. E sabato sarà la volta di quella sopra via Carducci

TRIESTE Riaprono al traffico via San Michele, a partire da oggi, 4 settembre, e via Ginnastica, da domani, sabato mattina. Sono arrivati al traguardo i lavori che hanno permesso di posare complessivamente oltre 1,3 chilometri di nuove condotte per gas, acqua ed energia elettrica. AcegasApsAmga sta completando l’asfaltatura e la segnaletica orizzontale. Una buona notizia anche in vista dell’imminente riapertura delle scuole fissata per il 16 settembre.

Sarà dunque via San Michele, dalle 9 di oggi, la prima a tornare percorribile, mentre via Ginnastica, già parzialmente transitabile da Ferragosto fino a via Gatteri, sarà totalmente riaperta fino a via Brunner a partire dalle 9 di domani.


La conclusione dei lavori arriva a 4 mesi dall’avvio di questa seconda fase di interventi. La riqualificazione dei sottoservizi di via San Michele e via Ginnastica, consistita in particolare nella sostituzione delle vetuste condotte del gas in ghisa grigia, era stata avviata nell’estate dello scorso anno: nell’ottica di ridurre il più possibile i disagi per i cittadini, era stato identificato per i lavori un periodo dell’anno in cui il traffico tende fisiologicamente a diminuire. La seconda fase, prevista per l’estate 2020, era stata anticipata a maggio, dato il ridotto traffico veicolare del periodo.

I lavori di realizzazione della nuova segnaletica orizzontale in via San Michele: sono le “rifiniture” all’importante cantiere estivo


Nel dettaglio, i lavori che hanno coinvolto via San Michele in questi mesi, nel tratto compreso tra via Testi e via Cereria, hanno permesso la rimozione di circa 400 metri di vecchie condotte del gas in ghisa grigia, sostituendole con 200 metri di nuove tubature in polietilene ad alta densità. L’intervento ha coinvolto contestualmente anche la rete idrica e la rete elettrica: sono stati riqualificati 200 metri di condotte dell’acqua e 160 metri di cavidotti elettrici. A questi vanno aggiunti anche i circa 80 metri sostituiti durante l’estate 2019 nel tratto di via San Michele compreso tra Largo Ascanio Canal e via Testi.

Per quanto riguarda via Ginnastica i lavori di questi mesi hanno permesso la posa di circa 160 metri di nuove condotte del gas in polietilene ad alta densità, in sostituzione di circa 240 metri di condotte in ghisa grigia, nel tratto compreso tra via Rossetti e via Brunner e circa 135 in via Gatteri, tra via Crispi e via Stuparich. A questi si aggiungono i circa 125 metri sostituiti durante l’estate 2019 nel tratto di via Ginnastica compreso tra via Brunner e via Timeus. Riqualificati circa 300 metri di reti idriche e 135 di cavidotti elettrici.

La rete gas triestina, vecchia di quasi un secolo, necessita di ammodernamenti per rispondere all’attuale normativa, ma soprattutto per garantire la sicurezza dei cittadini. La ghisa grigia, per le condotte, non garantisce la stessa sicurezza di materiali più moderni e innovativi. AcegasApsAmga sta quindi procedendo alla totale sostituzione dei tratti rimasti con tubazioni in un nuovo materiale, il polietilene ad alta densità, che garantisce il giusto livello di sicurezza.

Ad oggi mancano circa 35 chilometri di rete ancora da riqualificare che, in alcuni casi, sono situati in aree cittadine le cui caratteristiche stradali risultano più complesse per la gestione dei cantieri, proprio come via San Michele e via Ginnastica. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi