Contenuto riservato agli abbonati

Tari, 110 mila bollette in arrivo a Trieste. E il modello F24 va in pensione

Fila davanti alla sede di Esatto in piazza Sansovino in un’immagine d’archivio

La prima rata scade il 30 settembre, il saldo poi va versato entro il 2 dicembre. Pagamenti semplificati con i nuovi avvisi, possibili anche online e via “app”

TRIESTE Nelle cassette della posta dei triestini sono in arrivo già dalle prossime ore 110 mila avvisi di pagamento della Tari, che mandano in pensione il modello F24 prevedendo invece nuovi sistemi di pagamento, più agevoli. Intanto il Comune definisce l’impegno economico che, supportato dai contributi regionali e statati, consente l’azzeramento della quota variabile Tari per le attività produttive (salvo per quelle non penalizzate dall’emergenza), nonché l’annullamento e in alcuni casi la riduzione della tassa di occupazione del suolo pubblico, la Cosap.

Gli avvisi in arrivo per il pagamento della tassa sui rifiuti 2020 che era stata posticipato causa l’emergenza Covid 19, riguardano la prima rata in scadenza il 30 settembre e il saldo da versare entro il 2 dicembre....

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi