Contenuto riservato agli abbonati

Gorizia e Cormons set cinematografici di un film autoprodotto e a costo zero

Una scena del film

Venerdì la prima proiezione de “L’enigma del cigno” con il postino-attore Paolo Buiat protagonista. Regia di Andrea Camerotto. «Siamo una squadra di amici che hanno concretizzato un sogno»

GORIZIA Gorizia sempre più epicentro del cinema. Anche di piccole produzioni nate, in questo caso, da un gruppo di amici che hanno concretizzato un sogno. È il caso de “L’enigma del cigno”, pellicola prodotta da Cormovida film del registra Andrea Camerotto. A recitare la parte del protagonista è una vecchia conoscenza goriziana, Paolo Buiat, il “postino attore”, uno che il cinema ce l’ha nel sangue.

Video del giorno

Serie B, la scaramanzia di Letta e Fratoianni su Pisa-Monza: "Sulla partita di domenica non voglio dire niente"

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi