Contenuto riservato agli abbonati

Ingabbiata a Medea l’Ara Pacis Mundi Serviranno tre anni per finire i lavori

L’Ara Pacis di Medea come si presenta oggi ingabbiata, sotto in costruzione nel 1951

Spesa di 100 mila euro per rifare il rivestimento in marmo ma la pavimentazione, complice problemi tecnici, è da finire

Marco Silvestri / MEDEA

L’Ara Pacis Mundi di Medea finisce “ingabbiata”. Stanno per partire i lavori per la messa in sicurezza del complesso monumentale (2° lotto) con la sistemazione del rivestimento della Camera Sacra per una spesa di investimento di 100 mila euro (contributo regionale).


La prima fase delle operazioni ha riguardato la sistemazione dei ponteggi predisposti dalla Sca Montaggi di Ronchi dei Legionari per conto della ditta Aprile Alessandro srl di Bagnaria Arsa che ha in appalto gli interventi.

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi