Contenuto riservato agli abbonati

Colpito da una scarica di 20 mila volt, operaio in prognosi riservata

L’azienda Iskralegno dove è avvenuto l’infortunio sul lavoro Foto Bonaventura/Zonch

Stava lavorando sull’impianto elettrico della Iskralegno. Portato al San Polo e trasferito prima a Cattinara e poi a Padova 

MONFALCONE Il botto di una scarica da 20 mila volt poteva costargli la vita. Il lavoratore con un utensile per stringere viti e bulloni avrebbe “toccato” il punto di tensione elettrica ustionandosi la mano e l’avambraccio. L’infortunio è accaduto ieri mattina all’azienda Iskralegno srl, specializzata nella lavorazione del legno, situata in via delle Risorgive, nella zona industriale Schiavetti Brancolo.

L’uomo, Loris Sbrissa, 44 anni, residente nella provincia di Treviso, ha riportato una serie di lesioni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tumori. Le nuove frontiere della biopsia liquida: a caccia di esosomi per identificare metastasi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi