Scattata la ricerca di 90 addetti per la vendemmia nell’Isontino

Oltre la metà richiesti a Cormons, ma non mancano quelli a Gradisca e Mariano Serve maggiore età e patente, preclusa la domanda agli studenti delle superiori 

CORMONS Inizia nel Collio e in tutto l’Isontino il conto alla rovescia per le vendemmie. Le aziende si stanno attrezzando per la ricerca di chi materialmente lavorerà per tagliare le uve dalle vigne.

In provincia di Gorizia i posti da coprire per addetti alla vendemmia, secondo i canali istituzionali della Regione, sono una novantina. Sono richiesti la patente A o B e mezzo proprio. Le offerte sono riservate a persone maggiorenni, e quindi non a studenti delle scuole superiori, per garantire in questo modo la disponibilità per tutta la durata della vendemmia anche dopo la data di avvio delle lezioni prevista il 14 settembre: se il candidato è straniero è richiesta quasi ovunque buona conoscenza della lingua italiana.



A San Floriano sono 10 i posti disponibili con assunzione a tempo determinato per un mese circa (da fine agosto a fine settembre). Per candidarsi in questo caso il codice dell’offerta è H845-32941. A Gradisca e nei Comuni limitrofi sono 15 i posti per vendemmiatori e vendemmiatrici, tutti a tempo determinato. Per candidarsi a quest’opportunità il codice offerta è E124-32772. A Dolegna del Collio in località Cerò 4 i posti part – time a disposizione, con orario 7-13, nel mese di settembre: le giornate effettive di lavoro, anche frammentate, saranno otto. Il codice offerta in questo caso è D321-32766.

Ma è indubbiamente la zona di Cormons quella che attirerà più vendemmiatori con ben 50 posti disponibili a tempo determinato per il periodo agosto – settembre con orario di lavoro flessibile, anche nei giorni festivi. Requisiti richiesti: patente B, automuniti e maggiore età. Il codice offerta è D014-32583. A Mariano del Friuli, infine, sono 10 posti disponibili a tempo determinato, da fine agosto a inizio ottobre per una quindicina di giornate effettive di lavoro, anche frammentate. Requisiti: patente A o B, muniti di mezzo di trasporto, maggiorenni e non studenti scuole superiori (per garantire anche qui la presenza per tutto il periodo), preferibilmente residenti o domiciliati nella provincia di Gorizia. Per candidarsi è necessario scrivere alla email candidature.m2020@gmail.com con codice offerta E952-32481.

A fare il punto sulla situazione della ricerca di manodopera per le vendemmie è il presidente del Consorzio Collio David Buzzinelli: «Numeri certi su quanti siano gli operai al lavoro nelle vigne per la raccolta delle uve come ente non li abbiamo anche perché ogni azienda gestisce da sé, secondo i regolamenti vigenti, temi come la contrattazione e la ricerca del personale. Possiamo però sicuramente dire che le piccole imprese puntino soprattutto su persone di fiducia nell’ambito famigliare o amicale, mentre le grandi aziende chiedono aiuto alle cooperative in grado di fornire numeri più ampi in quanto a manodopera».

Per la maggior parte delle aziende il lavoro di raccolta delle uve prenderà il via a fine agosto, con i primi spumantizzati per chi li produce. Gli addetti ai lavori stimano possa essere una grande annata: le giornate calde e soleggiate unite a notti fresche che hanno assicurato una buona differenza termica dovrebbero aiutare le uve a maturare al meglio, garantendo una qualità di ottimo livello. Si attende però quest’ultimo rush finale per capire quando esattamente possa essere dato il via alla raccolta, che proseguirà poi per tutto il mese di settembre tra Isonzo e Collio. La vendemmia 2020 vuole essere di buon auspicio e rappresentare un’occasione di ripartenza per un settore, quello agricolo, che ha sofferto enormemente da un punto di vista economico la crisi creata dall’epidemia da coronavirus. Tutte le aziende, infatti, hanno subito importanti perdite dovute ai mancati introiti del periodo primaverile, quando mezzo mondo si è ritrovato improvvisamente sotto lockdown. Ora, però, tutto sembra pronto ad una rinascita: e la presenza nelle vigne della nostra provincia di centinaia di vendemmiatori rappresenterà sicuramente un momento di ripartenza per tutto il mondo vitivinicolo. —


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi