Migranti, la trincea di Trieste: la “bomba” sanitaria vicina alla stazione gestita soltanto dai medici volontari

L'ambulatorio a cielo aperto in piazza Libertà

Viaggio tra i profughi irregolari che, stremati da mesi di viaggio attraverso Paesi ad alto rischio Covid, sfuggono all’assistenza ufficiale (Testi di Lilli Goriup. Speciale web a cura di Elisa Lenarduzzi)