Contenuto riservato agli abbonati

Dagli esposti delle ditte escluse all’ipotesi frode sulle mascherine in Fvg

Le indagini della Procura di Udine partite da irregolarità segnalate da un calzaturificio di Coseano

TRIESTE «Va fatta chiarezza quanto prima». All’indomani dell’ufficializzazione dell’esistenza dei fascicoli aperti dalla Procura di Udine sulle forniture alla Protezione civile (ma non solo, ha precisato il procuratore capo Antonio De Nicolo, parlando di altri enti pubblici coinvolti), la politica alza la voce sollecitando risposte in grado di sgombrare il campo da equivoci. Lo chiede il Pd, auspicando che «l’immagine del Friuli Venezia Giulia rimanga il più possibile distante da vicissitudini giudiziarie come quelle della Lombardia».

Video del giorno

Bari, rimorchiatore affonda al largo della costa pugliese: le operazioni di soccorso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi