Ondata bis di raid notturni, alberi devastati dai cinghiali

Vincenzo Ferluga, coltivatore di alberi da frutta, mostra una delle piante nel suo terreno a Pis’cianzi letteralmente distrutte dopo una delle tante incursioni notturne dei cinghiali .

Gli ungulati non si limitano più a mangiare i frutti a terra: ora li strappano dai rami sventrando intere piante. La rabbia degli agricoltori: migliaia di euro di danni

Sandwich con crema di sgombro, zucchine e fiori di zucca

Casa di Vita