Mese di luglio nella norma con impennate nel finale. Ma adesso cambia tutto

In arrivo un fronte atlantico con piogge forti  

TRIESTE Un luglio nella norma. Anzi, perfino qualche grado sotto il consueto. Poi, d’improvviso, il grande caldo dell’ultima settimana. Tanto che tra i 30 e il 31 la media giornaliera è stata di 5-6 gradi superiore a quella calcolata sull’arco mensile. Ad aggiornare i dati è Livio Stefanuto, previsore dell'Osmer Arpa del Friuli Venezia Giulia. Dopo un giugno particolarmente piovoso, è arrivata l’estate. Ma le temperature di luglio non si sono discostate da quelle degli ultimi trent’anni. Anzi, a Trieste ci si è fermati a 24 gradi contro i 25 medi del periodo. Negli altri tre capoluoghi si è rimasti invece in linea, il risultato di una ventina di giorni sotto media e di una decade con temperature più elevate. In particolare negli ultimi due giorni del mese, che a Trieste hanno visto il termometro salire a 28 gradi sulle 24 ore. Come pure a Gorizia, che su tutto il mese ha invece toccato i 23,8. Nulla di troppo diverso in Friuli: un luglio da 23,5 gradi a Udine e Pordenone, con chiusura attorno ai 29.

Livio Stefanutto



Da oggi, domenica 2 agosto, però, si cambia. L’anticiclone caldo tende infatti a cedere per il sopraggiungere di correnti occidentali che faranno aumentare l'instabilità, interagendo con l'aria molto calda e umida presente sul Nordest. Tra lunedì e martedì passerà un fronte atlantico più marcato e definito con piogge e temporali anche di forte intensità. Precipitazioni sono previste già oggi, più probabilmente sui monti, ma dal pomeriggio possibili anche su altre zone. Le temperature massime saranno più basse di un paio di gradi, ma farà ancora caldo su pianura e costa.

Domani è previsto un ulteriore peggioramento, con l’esclusione della fascia costiera, dove il cielo sarà variabile e non mancheranno fasi di tempo migliore. Martedì, nel pomeriggio, i fenomeni si attenueranno, ma le temperature potrebbero essere inferiori a quelle di ieri di una decina di gradi. La Protezione civile ha diramato lo stato d’allerta giallo dalle 18 di ieri alle 12 di martedì. —


 

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi