Dignano, fondo Usa investe nella Infobip

La società fondata da due appartenenti alla Comunità nazionale italiana vale un miliardo di dollari. Ora lo sbarco in Borsa

POLA. La stampa croata sta dedicando ampio spazio ai fantastici successi della società Infobip di Dignano, leader nel settore IT non solo in Croazia ma anche in tutta Europa nella fornitura di servizi e soluzioni di comunicazione mobile. Come scrive la Reuters, ora è riuscita a portare in cassa nientemeno che 200 milioni di dollari nella prima fase del finanziamento assicurato dal Fondo d’investimento One Equity Partners e in questo modo il suo valore ha superato il miliardo di dollari.

Tali mezzi sono destinati all’ulteriore crescita della compagnia sul mercato statunitense il che rappresenterà un ulteriore passo avanti verso la quotazione alla Borsa di New York, uno dei traguardi contemplato nei piani della proprietà, confermati nel 2019. Secondo l’autorevole analista economico croato Damir Novotny, l’ingresso in Borsa dell’Infobip farà lievitare rapidamente il valore delle sue azioni. Dunque uno sviluppo neanche lontanamente immaginabile per il colosso IT le cui origini risalgono al 2002 in seguito alla geniale intuizione dei fratelli Roberto e Silvio Kutic appartenenti alla Comunità nazionale italiana, che avevano mosso i primi passi nel garage di casa ideando un software in grado di mettere in contatto cittadini e istituzioni locali tramite applicazioni web.


La prima attrezzatura consisteva in due pc e altrettanti cellulari. La loro intuizione si era dimostrata geniale e nel 2006 fondarono la Infobip assieme al terzo socio, Izabel Jelenic di Zagabria. Nello scorso giugno la Infobip è stata nominata quale miglior fornitore di servizi Sma A2P al mondo, in base al giudizio di 353 operatori di rete di telefonia mobile più importanti, rilasciati alla Roaming Consulting Company, una delle principali agenzie di ricerca e consulenza a livello internazionale. Al momento impiega 1.800 dipendenti sparsi in tutto il mondo. Si calcola che sparsi sul pianeta abbia più uffici che la Croazia ambasciate o altre rappresentanze diplomatiche. Tra i clienti della Infobip troviamo marchi come Uber, Viver, AhatsApp, e Unilever. Si calcola che i fruitori dei suoi servizi a livello globale siano 4,7 miliardi. Tre anni fa la società ha cambiato sede: dagli ambienti a Pola che ormai erano diventati molto stretti, si è trasferita nel Campus Pangea fatto costruire dai fratelli Kutic a un passo dalla casa dove sono nati e cresciuti. All’inaugurazione del campus è intervenuto anche il premier croato Andrej Plenković.

Qui sono impiegati 250 dipendenti molti dei quali alloggiati nelle abitazioni appositamente costruite all’interno della struttura. E lo scorso giugno l’Ambasciatore d’Italia a Zagabria Pierfrancesco Sacco, ha nominato Roberto e Silvio Kutic Cavalieri dell’Ordine della Stella d’Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi