In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Dagli eventi sportivi alle attività scolastiche Ecco la bacheca web a misura di bimbi & c.

Si chiama “Famiglie Ts” la piattaforma online che include realtà pubbliche e partner privati

1 minuto di lettura

il progetto



Come rendere i cittadini più consapevoli e attivi rispetto alle varie iniziative educative, sociali e culturali rivolte ai minori e alle famiglie della città? A Trieste è nato un portale web completamente gratuito proprio per questo. Un sogno? No, una realtà tutta da sviluppare. Insieme.

“Famiglie TS” è una piattaforma sperimentale che include realtà pubbliche come il Comune di Trieste (e il Pag), l’Asugi, la Regione, ma anche una serie di partnership del privato sociale (le Coop.“La Quercia”-che coordina e gestisce il progetto-“Prisma” e “Duemilauno Agenzia Sociale” e l'associazione “Archè”, il Centro di aiuto alla vita "Marisa" e la Comunità San Martino al Campo).

Questa preziosa iniziativa nasce grazie ad un bando regionale legato al tema dell’associazionismo familiare ed è uno step successivo de “La famiglia al centro”, un altro progetto nato nel 2016 attraverso un fruttuoso Piano di Zona del Comune di Trieste (2013-2015) che ha permesso di attivare dal 2017 un vero e proprio sportello per le famiglie (sito in via del Ponzianino 14/a). E così, con il prezioso supporto del Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino che ha sviluppato la tecnologia “Firstlife", è nato un progetto web 2.0, un vero e proprio network sociale per le famiglie con una bacheca per promuovere gli eventi e con una mappa cartografica georiferita nella quale si possono consultare i vari enti attivi in città. Il fine è quello di avvicinare i cittadini ai vari servizi che collaborano con gli enti locali e di costruire una città più vicina alle esigenze delle giovani generazioni e dei loro genitori.

Enrico Degenhardt, pedagogista e psicomotricista della Cooperativa La Quercia e referente del progetto, spiega: «La piattaforma è interattiva e da qui tutti possono vedere i servizi dedicati ai minori ed avere informazioni sugli eventi promossi nel territorio. Riteniamo che per settembre il sito sarà ancora più completo. Chiediamo a tutte le realtà del territorio che si occupano di minori e genitori di inviare i propri dati all'indirizzo famiglie.ts@gmail.com. Il nostro obiettivo è che i cittadini possano trovare quante più informazioni possibili».

L’idea di fondo è proprio quella di arrivare ad una sempre più ampia partecipazione delle stesse famiglie alla vita culturale e sociale della città.

Ecco dunque una proposta innovativa, utile a promuovere alcuni progetti territoriali e a potenziare i servizi educativi per l’infanzia e le famiglie, ma anche i servizi scolastici, extra scolastici e quelli sportivi. E così, termini come cittadinanza ed innovazione sociale sono le parole chiave di una proposta collettiva che vuole migliorare concretamente la rete tra servizi, ma anche coinvolgere i genitori. Per info: www.famigliets.it o su Facebook: La Famiglia al centro Trieste. —





I commenti dei lettori