Trieste, al via la stagione dei saldi per riscattare i mesi persi a causa del lockdown

Molti esercenti hanno già adattato vetrine e cartellini dei prezzi, altri  lo faranno di qui al primo agosto, data scelta inizialmente per il via 

TRIESTE I saldi estivi cominceranno oggi in tutto il Friuli Venezia Giulia. A stabilire il via libera anticipato, rispetto alla data stabilità inizialmente, 1 agosto, è stata la giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini. Ma i commercianti di Trieste ricordano come la festa ufficiale, quella che accompagna ogni anno l’avvio dei ribassi, con strade chiuse e iniziative serali, resta fissata al primo giorno di agosto.



Ieri tanti negozianti hanno iniziato i preparativi per gli sconti di fine stagione, tra nuovi tagliandini da applicare ai prodotti e vetrine da sistemare. Una corsa contro il tempo, per “prezzare” la merce quindi, affrontata comunque con entusiasmo perché n molti non vedevano l’ora di aprire le svendite.

Del resto già da settimane sono tante le promozioni già avviate, ma i saldi, a detta di chi lavora nel settore, sono comunque attesi, perché sinonimo di vantaggi e un risparmio sullo shopping a cui ormai tutti sono abituati. Soprattutto nei grandi magazzini la scelta è quella di partire subito con prezzi dimezzati, con l’obiettivo di rilanciare i consumi. Vetrofanie eloquenti annunciano il 50% ma in alcuni casi anche il 70% di sconto, con la speranza che attiri chi ancora non si è dedicato alle compere estive e pure turisti da fuori città. Ma Elena Pellaschiar, alla guida del Gruppo Commercio di Confcommercio, punta l’attenzione soprattutto su sabato 1 agosto.

«Quando la città festeggerà i "Trieste Color Saturdays" i sabati organizzati da Confcommercio e Fipe Trieste, in collaborazione con il Comune, per vivacizzare la città. Per quella data il colore sarà giallo-oro. Avremo i negozi aperti anche alla sera e soprattutto le vie chiuse al traffico, per consentire alla gente di passeggiare nel centro, di fare acquisti in tranquillità e di godersi Trieste, come nella tradizionale Notte dei Saldi. L’invito a tutti è di partecipare, naturalmente adottando il colore scelto».

Nel resto d’Italia mai come quest’anno i ribassi inizieranno in modo diverso. Come in Fvg anche in Piemonte e Lombardia si è deciso di anticipare la data al 25 luglio, Calabria, Campania e Sicilia invece hanno già cominciato. Gli altri lo faranno il primo giorno di agosto, salvo cambiamenti nei prossimi giorni. In considerazione dell'emergenza sanitaria, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, riunitasi a maggio, aveva stabilito di posticipare di un mese, dal 1° luglio al 1° agosto, l'avvio dei saldi 2020. Successivamente, il 20 luglio, la stessa Conferenza ha deciso di rimettere alla valutazione delle singole Regioni e Province la possibilità di stabilire, anche in modo differenziato in relazione alla rispettiva situazione economica derivante dall'emergenza Covid-19, l'eventualità di anticiparli. E sul sito nazionale di Confcommercio è stato pubblicato anche il decalogo dei saldi, rivolto ai negozianti e ai clienti, che tiene conto delle misure anti Covid10. Tra le voci si ricorda l’utilizzo obbligatorio della mascherina all’interno dei negozi, e ancora disinfettare le mani con soluzioni igienizzanti prima di toccare i prodotti in vendita, indossare anche i guanti in caso la merce venga provata, accettare le carte di credito e favorire modalità di pagamento elettroniche. —


 

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi