Il Comune sogna la nuova palestra firmata da Morena da oltre un milione

Mancano però le risorse per realizzare la struttura Procede intanto la riqualificazione della zona sportiva 

SAN PIER D’ISONZO

A San Pier d'Isonzo si stanno gettando le basi per la costruzione di una nuova palestra comunale.


Dopo aver affidato lo scorso ottobre all'architetto monfalconese Francesco Morena la redazione dello studio di prefattibilità del nuovo impianto, ora la giunta comunale ha approvato le soluzioni preliminari elaborate dal professionista a fronte delle richieste di integrazione e aggiustamento avanzate dall'Ufficio tecnico comunale.

In particolare la prima soluzione prevede un costo complessivo di un milione 474 mila euro, mentre con la seconda proposta progettuale il costo ammonta a un milione 386 mila euro.

Sono cifre e spese che per ora, e fino a quando il Comune di San Pier non reperirà le risorse necessarie, rimarranno sulla carta. E non sarà facile per il sindaco Zandomeni ottenere un importo del genere.

Il progetto di prefattibilità, come si sottolinea nella delibera con cui la giunta ha approvato la proposta progettuale, rappresenta un «puro documento di studio dell’intervento in termini di aspettativa e di supporto per il reperimento dei fondi necessari al finanziamento dell’opera».

Per la costruzione dell'impianto, che sarebbe a servizio della scuola del paese e non solo dell'attività sportiva, l'amministrazione starebbe valutando l'utilizzo di un’area a ridosso delle scuole e della zona sportiva, la cui destinazione andrebbe modificata rispetto alle attuali previsioni del Piano regolatore comunale.

La necessità di procedere a una variazione urbanistica nel caso in cui l'opera sia finanziata viene già indicata nello studio di prefattibilità, assieme al fatto che nella fase attuale non c'è alcuna esigenza di un passo del genere «in quanto si sta procedendo alla pura approvazione in linea tecnica del progetto senza produrre alcun altro effetto». Il Comune sta intanto procedendo alla riqualificazione della zona sportiva, dove entro l'autunno prenderà il via la copertura dei campi da tennis (96 mila euro).

Lo scorso anno sono stati eseguiti gli interventi di messa in sicurezza del muretto del campo di calcio e la chiusura laterale con teloni impermeabili del campo bocce. —

La . Bl.



Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi