Contenuto riservato agli abbonati

Monfalcone, l’investitore va ai domiciliari: «Sono un uomo distrutto»

I rilievi dell’incidente mortale in via Matteotti

Il gip Colombo ha convalidato l’arresto. Capriulo assistito dall’avvocato Aluisi: «Non ho visto l’uomo che attraversava la strada. Ma non volevo fuggire»

MONFALCONE Un uomo distrutto, ma da ieri ai domiciliari. È apparso scosso e mortificato, con le lacrime agli occhi, Francesco Capriulo, il trentenne di Fragagnano, uno dei sette comuni che costituiscono le Terre del mare e del sole nel Salentino, arrestato sabato per aver investito sulle strisce e provocato la morte pressoché istantanea di un pensionato monfalconese, Franco Mauro, di anni 68, al termine d’una nottata trascorsa in città, nei locali.

Ieri mattina, ancora con i jeans spiegazzati e la maglietta indossata venerdì sera prima di salire con un collega sulla Toyota Yaris aziendale, è comparso davanti al gip Carlo Isidoro Colombo, per l’udienza di convalida al tribunale di Gorizia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tarvisio, percorre l'autostrada contromano sfiorando gli altri veicoli: bloccato dalla polizia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi