Trieste, il ritorno di Sagani sulla Majestic Princess dopo la lunga attesa

Risalito a bordo della nave, dovrà osservare la quarantena  nella sua cabina e solo successivamente sarà operativo

Dino Sagani, il primo comandante della Princess Cruises a partire dopo il lockdown

Il triestino Dino Sagani è il primo comandante italiano della compagnia Princess Cruises a tornare in Cina dopo il lockdown. Salirà a bordo della “sua” Majestic Princess tra qualche giorno, anche se i primi passeggeri sono attesi probabilmente in autunno. Nei giorni scorsi si è sottoposto al test Covid-19, obbligatorio, poi sarà il momento della quarantena nella sua cabina, prima di cominciare a lavorare a pieno ritmo.

«Faccio parte del primo gruppo che tornerà in Cina, personale tecnico della mia compagnia ma anche di altre, che si sono messe d’accordo per ricevere i permessi necessari e riportare lo staff a destinazione – spiega –. Lunedì parto per Roma e poi direzione Cina. Si tratta di un volo charter dall’Inghilterra, che fa scalo in Italia. Quando arriveremo a Hong Kong non ci potremo fermare nella grande metropoli, purtroppo. Mi sarebbe piaciuto perché è una città che adoro. Ci dirigeremo direttamente sulla nave, dove daremo il cambio alle persone che sono a bordo dall’inizio del lockdown e che finalmente potranno tornare a casa. Poi anche noi staremo nelle nostre cabine per il periodo di quarantena, prima di essere nuovamente operativi». Sagani ha iniziato nel 1995 la sua avventura in Princess Cruises, dove ha fatto rapidamente carriera, promosso comandante nel 2007. Dal 2017 è “alla guida” della Majestic Princess, prima nave progettata e costruita da Fincantieri per il mercato cinese, inaugurata a Trieste, dove Sagani, particolarmente emozionato, aveva salutato la sua città prima di ripartire. «Ma è sempre nel mio cuore – sottolinea – ovunque mi trovi, e quando torno a casa percorro le Rive per vedere piazza Unità d’Italia. Resta la mia base, il mio punto fermo. Qui sono cresciuto, e da qui è iniziata la mia passione per il mare, una passione di famiglia – ricorda – maturata anche sui banchi dell’istituto Nautico». Una vita a bordo delle navi, iniziata a 18 anni, con il primo imbarco. «L’amore per il mare resta immutato da sempre, e poi uno degli aspetti positivi del mio lavoro è vedere la felicità della gente che viaggia con noi, le strette di mano, le foto, i sorrisi, la gioia di chi vive la crociera come un’esperienza entusiasmante. Il mio impegno implica comunque sacrifici, come la lontananza dalla famiglia, ma è anche ricco di gratificazioni e di momenti indimenticabili».

E sui social spesso Sagani racconta gli itinerari, oltre a diverse curiosità, come le tante interviste realizzate, il suo volto immortalato su grandi cartelloni pubblicitari esposti in Cina, i video per un programma televisivo dedicato alla sua storia o quando ha celebrato, a Taipei, il matrimonio di 30 coppie in contemporanea, battendo il record di matrimoni simultanei a Taiwan. —


 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi