Gorizia, la sfida dello chef De Belli: rilanciare l’ex "Isola di Capri"

Dopo una fase sperimentale con formato per asporto apre sabato 4 luglio. Chef You Too Il locale di piazza Municipio è una gourmetteria con all’interno 25 posti a sedere

GORIZIA Dal castello Formentini di San Floriano al centro di Gorizia. Massimo De Belli, uno dei più rinomati e intraprendenti chef della regione, noto anche per le sue apparizioni in tv con Alessandro Borghese, si lancerà da domani in una nuova avventura: quella di ridare vita, sotto il profilo enogastronomico, a uno spazio da tempo tristemente chiuso e abbandonato: l’ex pizzeria e trattoria Isola di Capri, in piazza Municipio. Una sfida non da poco, se si pensa che proprio il settore della ristorazione è fra quelli che, a causa del coronavirus, stenta parecchio a riprendersi, anche perché – come ammette lo stesso De Belli – pare che la gente abbia preso gusto all’abitudine delle consegne a domicilio ed è, viceversa, piuttosto riluttante a mangiar fuori.



Già da un paio di mesi, peraltro, lo chef cormonese (ma residente a Gorizia, dove già da un anno e mezzo gestisce con moglie e figlia l’Antico caffè Trieste-Enoteca dell’Impero, sempre in piazza Municipio e separato da un’edicola dal nuovo ristorante) ha intrapreso un servizio online di takeaway che ha anticipato l’apertura del nuovo locale – il cui nome è “Chef You Too” – per cui le consegne a domicilio continueranno ad essere abbinate ai pranzi e alle cene “in presenza”.

«La nostra – spiega – vuol essere una gourmetteria, quindi un locale dove si potranno consumare cibi particolarmente raffinati affiancati a quelli della tradizione locale e di confine più classica. Il tutto a prezzi contenuti: puntiamo a un target il più variegato possibile, studenti universitari compresi. Un piatto particolare sarà per esempio la pizza gourmet, confezionata con impasto lievitato a bassa temperatura per 36 ore, con farina di grano intero».

Ma la scelta del menù sarà molto ampia: basta dare un’occhiata al curatissimo sito web “Chef You Too” per farsene un’idea. A proposito del nome del locale, la cui traduzione letterale è “Chef anche tu”, la spiegazione va ricercata nella possibilità di ordinare, e farsi portare a casa, una confezione con vari ingredienti che poi ognuno potrà comporre a proprio piacimento: «Una sorta di Ikea gastronomica», sorride De Belli. Nei mesi di forzata inattività, essendo chiuso ovviamente anche il ristorante del Castello Formentini, lo chef, insieme al suo staff di collaboratori, ha provveduto a rifare il maquillage dell’ex pizzeria della famiglia Vanacore sia riarredando l’interno (25 posti a sedere) sia sistemando all’esterno, dove una volta sorgeva un ampio gazebo, una serie di eleganti tavolini con degli ombrelloni, che dovrebbero ospitare potenzialmente una quarantina di persone con le limitazioni-Covid.

Un progetto innovativo e a chilometro zero, quello di De Belli, in partnership con la Ciemme liquori e con il Birrificio Antica contea di Piedimonte.

“Chef You Too” sarà aperto sette giorni su sette. E i famosi banchetti nuziali che costituivano la principale prerogativa del castello Formentini? «Credo ne siano rimasti in sospeso una sessantina – dice Massimo De Belli – per cui penso che continuerò a prepararli anche nel 2021, poi vedremo». Intanto, sarà interessante verificare la risposta dei clienti a una nuova iniziativa comunque coraggiosa e lodevole come quella che partirà domani in piazza Municipio. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi