A bocca aperta davanti alle “rime buccali”

Perché il ministero ficca una simile espressione in un testo il cui scopo principale è farsi capire bene da tutti gli addetti della scuola italiana? Voluta o scappata di mano, non saprei: comunque mi pare palese che se adoperiamo la parola “rima” in un’accezione del tutto insolita, lo facciamo proprio perché l’interlocutore si senta inadeguato.

Sandwich con crema di sgombro, zucchine e fiori di zucca

Casa di Vita