Ritorna il Frecciarossa Trieste-Roma

In partenza alle 6.42 dal capoluogo regionale e arrivo a Termini alle 12 è già prenotabile online sul sito di Trenitalia 

TRIESTE

C’è anche la Freccia da Trieste per Roma tra le 38 riattivate da Trenitalia tra oggi e domenica 5 luglio. Sul sito della compagnia ferroviaria risulta prenotabile da domani il Frecciarossa 8466 in partenza alle 6.42 dal capoluogo regionale e arrivo a Roma Termini alle 12, con ritorno dalla capitale alle 16.30 e arrivo a Trieste alle 21.55.


Una novità importante nel contesto della ripresa, pur faticosa, delle attività economiche e del turismo, cui si dovrebbe aggiungere all’inizio della prossima settimana anche il doppio collegamento aereo Ronchi-Fiumicino sul quale Trieste Airport è in avanzata trattativa con Alitalia dopo qualche giorno di stallo. Trenitalia ha dunque mantenuto le promesse. Aveva annunciato che ai primi di luglio si sarebbe rafforzata l’offerta Intercity e che i treni a mercato sarebbero stati ripristinati. Ieri è arrivato l’annuncio di 38 corse in più all’interno dell’offerta ferroviaria estiva che comprendono, con il Trieste-Roma, anche l’Udine-Milano per la nostra regione. La tratta risulta prenotabile da giovedì 2 luglio con partenza da Udine alle 6.15 e arrivo a Milano alle 10.15 sul Frecciarossa 9713. A questo punto, delle sei Frecce pre-Covid, ne sono state riattivate quattro, tenendo conto del Trieste-Milano delle 17.05 e dell’Udine-Roma-Napoli delle 6.47. Mancano ancora all’appello il secondo Trieste-Milano e il Trieste-Torino. «Queste novità di inizio luglio – si legge in una nota di Trenitalia –, con il ritorno di collegamenti tanto attesi come i Frecciarossa Perugia-Torino e Genova-Venezia, insieme al Roma-Trieste con fermata a Trieste Airport, concomitante con il progressivo ritorno all’operatività dell’aeroporto giuliano, e la reintroduzione di tutti i 108 InterCity Giorno e Notte, sono un segnale di normalizzazione e di ripartenza dell’intero sistema di mobilità ferroviaria nazionale». Del resto, si legge ancora, «come è stato più volte ribadito nelle ultime settimane dai vertici sia di Fs Italiane sia di Trenitalia, l’offerta ferroviaria estiva è parte integrante di un nuovo piano di sviluppo del turismo nazionale, volto alla riscoperta - nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza sanitaria - di mete e itinerari di assoluto interesse e richiamo». In regione, con l’orario estivo al via dal 14 giugno, si muovono anche 133 treni regionali nei giorni feriali, un netto incremento rispetto ai 99 della fase 2 dell’emergenza Covid. Un’offerta più ampia (durante il “lockdown” si era scesi al 30%) che soddisfa innanzitutto i pendolari. Con la novità, da ieri, del ritorno alla capienza del 100% dei posti a disposizione, pur permanendo l’obbligo della mascherina anti-contagio. Molta attenzione anche sull’abbinata treno-bici e sulle promozioni. Tra le offerte, oltre alla “promo Weekend Fvg” (sconto del 20% nel fine settimana), sono attive anche “Estate Insieme” (dal 24 giugno, tra le 12 del venerdì e le 12 del lunedì, biglietto unico a 49 euro per quattro weekend senza limiti di destinazione in regione), “Estate Insieme XL” (149 euro per tutti i weekend d’estate), “Promo Junior” (regionali gratis per gli under 15) e “Plus 3 e Plus 5” (tariffe da 40 o 60 euro per tour personalizzati di 3 o 5 giorni). —



Video del giorno

Napoli, il boss in Ferrari alla comunione del figlio

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi