A Trieste Musei comunali gratuiti fino al 12 luglio

Da giovedì 2 luglio riapriranno anche il Civico Museo del Risorgimento e il Centro di Documentazione della Foiba di Basovizza 

TRIESTE Riparte all’insegna della massima accessibilità il sistema museale triestino. Alla serie dei Civici Musei che hanno riaperto oggi, 25 giugno, i battenti, si aggiunge, da giovedì 2 luglio, la riapertura del Civico Museo del Risorgimento (giovedì-domenica 10-17) e del Centro di Documentazione della Foiba di Basovizza (tutti i giorni, tranne il mercoledì dalle 10 alle 14). Intanto, nella seduta di ieri, la Giunta Comunale ha deliberato di prevedere l’ingresso gratuito per tutti i Musei Comunali fino a domenica 12 luglio 2020.

Come prescritto dal protocollo Covid i visitatori sono tenuti ad accedere ai Musei dotati di mascherina o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca. All'ingresso sarà necessario effettuare la sanificazione delle mani con l’apposito gel disinfettante e verrà rilevata la temperatura corporea e sarà interdetto l'accesso a chi dovesse avere una temperatura superiore a 37,5°.

I percorsi di visita sono stati tracciati con apposita segnaletica al fine di evitare intersezioni nei flussi di visita, mentre l'uso degli ascensori è riservato ai disabili e ai loro accompagnatori. In questa fase non saranno ancora attivi i bookshop e non saranno in distribuzione le schede di sala e le audioguide.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi