Ubriaco, molesta i clienti di un locale a Duino e tenta di aggredire i carabinieri con mosse scomposte di karate

Il 46enne è stato denunciato per ubriachezza, resistenza a Pubblico Ufficiale e per molestie e disturbo della persone. A Sistiana Mare patente ritirata a un 40enne che stava guidando con un tasso alcolemico 3 volte superiore al consentito.

TRIESTE Serata movimentata, lo scorso weekend a Duino, dove un 46enne straniero domiciliato a Cervignano, arrivato in un locale quasi in chiusura e visibilmente alticcio, in seguito al netto rifiuto dei gestori di somministrargli altre bevande alcoliche, ha iniziato a importunare la clientela. I gestori del locale, per evitare che la situazione degenerasse, hanno chiesto l’intervento dei Carabinieri di Duino.  Alla richiesta di uscire dal locale per seguirli in caserma, l’uomo ha iniziato ad avventurarsi, barcollando, in improbabili e scomposte mosse di arti marziali, cercando, senza riuscirci, di colpire i Carabinieri. 

Il 46enne, già noto alle forze dell’ordine per comportamenti analoghi in diversi locali della Bassa Friulana e dell’Isontino, con il supporto di un equipaggio della Radiomobile della Compagnia di Aurisina è stato bloccato e accompagnato in caserma, dove è stato denunciato per ubriachezza, resistenza a Pubblico Ufficiale e per molestie e disturbo della persone.

Nel corso della nottata le stesse pattuglie, a cui si sono uniti i carabinieri della Stazione di Aurisina, si sono dedicate al controllo della circolazione stradale, in particolar modo a Sistiana Mare. Durante uno di questi controlli, un 40enne isontino, sottoposto ad accertamento con l’etilometro, è stato sanzionato perché sorpreso alla guida della propria auto con un tasso alcolemico tre volte superiore il limite consentito. Per lui è scattato l’immediato ritiro della patente e la denuncia per guida in stato di ebbrezza.

In tiotale sono state controllate 43 auto e 128 persone. A margine dei controlli eseguiti, i carabinieri segnalano la bella iniziativa di alcuni avventori di locali della Baia di Sistiana che, prima di porsi alla guida dei propri veicoli, hanno avvicinato a piedi i carabinieri chiedendo loro di essere sottoposti a un controllo del proprio livello alcolemico, rinunciando a mettersi alla guida all’esito positivo della verifica, cedendo il volante all’amico sobrio o avvalendosi del servizio di taxi per tornare a casa in sicurezza.

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi