Lignano, in discoteca con T-shirt che inneggiano allo stupro: è bufera

L'immagine tratta dal Messaggero Veneto

Il gesto di un gruppo di sette ragazzi friulani ha fatto indignare il web. Poi le scuse: "E' stata una bravata"

LIGNANO Si sono fatti riservare un tavolo in discoteca a nome «centro stupri» per festeggiare il compleanno di uno di loro. E nel corso della serata si sono ripresi con i loro smartphone, esibendo anche il cartellino con la scritta e vantandosi. Poi hanno postato tutto sui social. Protagonisti sette ragazzi friulani che già nei giorni scorsi avevano diffuso online alcune foto di loro che indossavano t-shirt con la stessa scritta.

Un gesto che ha fatto indignare il popolo del web. È accaduto a Lignano Sabbiadoro lo scorso sabato sera.

Il cartellino è stato rimosso dal tavolo dai gestori del locale, non appena il video ha cominciato a circolare. Dopo un primo botta e risposta (anche con frasi sessiste e razziste) alle critiche ricevute via web, i ragazzi, a distanza di qualche giorno, si sono scusati per la «bravata».

L'articolo completo sul Messaggero Veneto

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi