Contenuto riservato agli abbonati

La Lega accantona le ambizioni comunali: ok alla ricandidatura di Dipiazza nel 2021

Il Carroccio blinda il sindaco in carica: «Nessun ostacolo». Il primo cittadino: «Di chi dovrei avere paura, del diavolo?»

TRIESTE «Di chi dovrei avere paura, del diavolo?». Dice proprio così, Roberto Dipiazza. Il sindaco di Trieste non teme nessuno, non dopo avere sconfitto tre avversari diversi (quattro con la prima elezione a Muggia). E non sembra nemmeno avere problemi di tenuta dell’alleanza sulla sua ricandidatura. Se Fratelli d’Italia preferisce rimandare il tema comunali 2021 all’autunno, da Lega e Forza Italia arriva un deciso via libera all’ipotesi del Dipiazza IV.

Già lo scorso novembre il sindaco aveva fatto capire di voler essere ancora della partita da protagonista.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi