Un cormonese di 43 anni trovato senza vita in casa

Fabio Mingrone è stato trovato senza vita nella sua abitazione

Fabio Mingrone non rispondeva da ore alle chiamate di familiari e amici. Escluso il coinvolgimento di terze persone ma la Procura ha aperto un’indagine

CORMONS Parenti e amici non avevano notizie di lui ormai da alcuni giorni, così lunedì è scattato l’allarme che ha portato alla scoperta del suo corpo senza vita in casa. Non c’è stato nulla da fare per il cormonese Fabio Mingrone, aveva compiuto da poco 43 anni. Sono ancora pienamente da accertare le cause che hanno portato al decesso dell’uomo, ma stando alle prime risultanze pare che a stroncarlo sia stato un improvviso malore. Sulla vicenda farà chiarezza l’indagine avviata dalla Procura della Repubblica di Gorizia.
 
Il dramma è venuto alla luce nel pomeriggio di lunedì. Da diverse ore Mingrone non era rintracciabile da nessuno, e una volta allertati i soccorsi si è scoperta la terribile verità. Era morto. È stato trovato privo di vita nella sua abitazione dai vigili del fuoco di Gorizia e dai carabinieri della stazione di Dolegna del Collio, accorsi sul posto dopo l’allarme lanciato dai parenti che non riuscivano a mettersi in contatto con il loro congiunto.
 
Si escludono da una prima disamina l’atto di autolesionismo o il coinvolgimento di terze persone, ma la salma di Mingrone è rimasta a disposizione dell’autorità giudiziaria per ulteriori approfondimenti che possano fornire qualche dettaglio ulteriore sulle cause della sua morte e sulle sue ultime ore di vita. Non è stata quindi ancora stabilita la data del funerale. Mingrone, originario di Reggio Calabria, era single: aveva un fratello e viveva da diversi anni a Cormons dove era conosciuto non solo nella folta comunità calabrese del centro collinare.
 
Era stato occupato nel corso dell’ultima Festa dell’Uva in un servizio di security. Aveva inoltre una grande passione per gli animali, in particolare per i cani: a loro dedicava il suo tempo libero svolgendo attività di volontariato. Era poi molto attento ai temi dell’ambiente e sentiva un grande amore anche per la sua terra natia, la Calabria. Immediato il dolore diffusosi nella comunità cormonese in seguito alla notizia della sua morte, che ha impressionato per l’età dell’uomo. Una volta scoperto il corpo ormai senza vita, non c’era però più nulla da fare.
 
Nelle ore successive alla notizia del decesso il web si è riempito di messaggi di cordoglio da parte delle tante persone che gli volevano bene.
 
RIPRODUZIONE RISERVATA

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi