Contenuto riservato agli abbonati

Stop a bivacchi e vetro: a Trieste scatta l’ordinanza anti movida violenta

In vigore da oggi la “stretta” contro gli eccessi alcolici: vietato bere drink in strada dalle 22 alle 5 del mattino

TRIESTE Dopo le risse e gli eccessi dalla fine del lockdown, il Comune di Trieste dichiara guerra alla movida selvaggia con un’ordinanza per impedire bivacchi e un consumo incontrollato di alcol. Sarà in vigore da oggi e fino al 31 luglio, giorno nel quale il governo italiano ha fissato la fine dell’emergenza Covid-19, il divieto di detenzione di bevande alcoliche alle fascia oraria 22- 5 del mattino in centro città e a Barcola.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, nasce il "Coordinamento 15 ottobre"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi