I governatori più apprezzati, Massimiliano Fedriga è al quarto posto

Massimiliano Fedriga

Gli effetti della gestione dell’emergenza sull’opinione pubblica: per Demopolis sul podio Zaia (75%) seguito da De Luca e Bonaccini. Il presidente del Fvg al 54%

ROMA Luca Zaia in Veneto, Vincenzo De Luca in Campania, Stefano Bonaccini in Emilia Romagna sono i tre presidenti di Regione sul podio nel gradimento dei cittadini. Ma subito sotto, a un quarto posto alla pari con il toscano Enrico Rossi, c’è Massimiliano Fedriga. Con un 54%, sopra la media del 51%, il presidente del Friuli Venezia Giulia si posiziona dunque nella parte alta della “classifica” stilata dall’istituto Demopolis che ha realizzato un sondaggio sui presidenti di Regione più apprezzati (tra quelle con oltre un milione di abitanti).

Dopo che i mesi della pandemia hanno segnato in modo significativo il rapporto tra gli italiani e le istituzioni, il 51% degli intervistati - rileva Demopolis - esprime oggi fiducia nel presidente della propria Regione: è un dato in crescita di 9 punti rispetto al 42% rilevato lo scorso dicembre, e «ampiamente condizionato dalla forte centralità politica e mediatica assunta in queste ultime settimane da molti governatori». Secondo l’indagine realizzata da Demopolis per il programma Otto e Mezzo, sono sette oggi i presidenti di Regione più apprezzati, che ricevono una valutazione positiva dalla maggioranza assoluta dei cittadini residenti nella Regione. Zaia, col 75%, è seguito da De Luca a quota 62%. Sul podio del gradimento dei cittadini rilevato da Demopolis anche Bonaccini con il 60%.

Fedriga, come detto a quota 54% alla pari con Rossi, supera il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che è a quota 53%, e quello della Sardegna Christian Solinas, settimo al 51%. Un «buon gradimento» – tra il 49 ed il 40% - ottengono altri governatori: Giovanni Toti (Liguria), Nicola Zingaretti (Lazio), Michele Emiliano (Puglia), Jole Santelli (Calabria), Marco Marsilio (Abruzzo). Più indietro, tra le altre regioni con oltre un milione di abitanti, Attilio Fontana (Lombardia), Alberto Cirio (Piemonte), Luca Ceriscioli (Marche). «La gestione sanitaria e la capacità di contenimento del Covid-19 – spiega il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – hanno inciso profondamente sull’opinione dei cittadini, con valori che appaiono significativi non solo in Veneto, ma anche in Campania e nelle Isole, dove sono risultate apprezzate dall’opinione pubblica la fermezza dei presidenti di Regione e le misure adottate per frenare la diffusione del virus».

«Molto marcati – aggiunge Vento – risultano i trend derivanti dagli effetti della gestione Coronavirus: in 4 Regioni l’apprezzamento dei cittadini segna profonde differenze rispetto al dicembre scorso». In sei mesi De Luca guadagna 25 punti (dal 37% al 62%) mentre Zaia ne aggiunge 15; sono 14 i punti in più per Musumeci. Di segno opposto il trend in Lombardia, dal 54% al 38% di oggi: il governatore Attilio Fontana - rileva Demopolis - «sembra pagare la gestione dell’emergenza Covid, perdendo 16 punti nel gradimento dei cittadini». —

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi