Il Collio Sauvignon di Russiz Superiore vino di riferimento nel mercato Usa

La produzione Riserva 2016 e la vendemmia 2018 al top Lodi dal magazine Wine Enthusiast e dal portale Vine Pair

CAPRIVA I vini di Marco Felluga conquistano l’America.

In particolare uno dei prodotti-bandiera dell’impresa caprivese rapisce il cuore degli statunitensi: si tratta del Collio Sauvignon Riserva 2016 Russiz Superiore, che l’azienda definisce come “un vino straordinario che racchiude in sé tutta l’anima del territorio in cui è prodotto”, e che è stato celebrato da Wine Enthusiast, tra le più prestigiose riviste del settore negli Stati Uniti, come “un prodotto di riferimento per i bianchi italiani”, ricevendo ben 95 punti nella sua guida sulle produzioni vinicole da comprare.


La nascita di questa Riserva è legata alla selezione massale, voluta da Marco Felluga, di un vigneto che vanta più di 50 anni d’età e che il figlio Roberto – oggi alla guida delle tenute Marco Felluga e Russiz Superiore – ha voluto e saputo preservare e valorizzare.

La qualità di questo vitigno del Collio è confermata poi da un altro importante riconoscimento: il Collio Sauvigon 2018 Russiz Superiore è stato inserito in questi giorni da Vine Pair, il più importante digital media americano del settore, nella classifica dei 25 migliori Sauvignon del mondo spiccando tra vini francesi, californiani e neozelandesi.

«Questi importantissimi riconoscimenti confermano ancora una volta che la qualità è frutto di scelte consapevoli, sostenibili e meditate, e che il Collio è una denominazione capace di esprimere vini di grande personalità, struttura e longevità», sottolinea l’azienda caprivese, una tra le più note al mondo provenienti da questo territorio.

Quelli citati sono solo i più recenti successi internazionali delle Tenute Marco Felluga e Russiz Superiore, due delle più prestigiose realtà vitivinicole del Collio, capaci di conquistare il mercato d’Oltreoceano, portando in alto il nome del Friuli Venezia Giulia e di questa porzione di territorio a cavallo tra Italia e Slovenia. Roberto Felluga, che oggi porta avanti il lavoro iniziato dal padre Marco, è uno dei volti più riconoscibili del settore vitivinicolo locale: ricopre anche la carica di vicepresidente del Consorzio Collio, l’ente che raggruppa i produttori del territorio e valorizza i vini di quest’area anche sotto un profilo di promozione turistica. La famiglia Felluga è arriva nel settore del vino da oltre cent’anni per una storia iniziata nella seconda parte del 1800, in Istria e proseguita negli anni ’30 da Giovanni Felluga in Friuli e più precisamente nel Collio. Marco, il penultimo dei sette figli di Giovanni, ha continuato l’attività di famiglia fondando nel 1956 l’omonima azienda. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi