Contenuto riservato agli abbonati

Il vecchio negozio diventa un monolocale: a Trieste prende piede la moda dei loft 

Spazi industriali o commerciali sono oggi trasformati in abitazioni. E nell’ex deposito spunta la casa vacanze

TRIESTE Il fenomeno loft, vale a dire la trasformazione di locali, magazzini, ex spazi industriali o negozi in abitazioni, inizia a far breccia a Trieste. La tendenza già in voga da tempo nelle grandi realtà italiane e nelle metropoli di tutto il mondo, sta trovando infatti estimatori sta anche nella nostra città.

«Siamo in una fase iniziale, ma c’è grande interesse e soprattutto ci sono tante potenzialità - spiega Andrea Oliva, presidente provinciale e regionale della Fimaa, Federazione Italiana degli Agenti e Mediatori d'Affari -. Penso soprattutto ai fori piccoli, attorno ai 40 metri quadrati, che potrebbero diventare mini appartamenti o stanze di alberghi diffusi, come succede ad esempio a Vienna. Sicuramente a Trieste realizzare un loft è un’idea che piace sempre più. E potrà garantire anche una nuova vita a tanti negozi vuoti, specie in zone semicentrali».


Attenzione però, non tutti gli immobili posso diventare loft. «Il problema urbanistico è prioritario - sottolinea -. È necessario che uno spazio abbia le autorizzazioni per essere trasformato, in primis l’agibilità. Chi non si informa in modo attento rischia di avviare interventi importanti a livello economico, per trovarsi poi con uno spazio che non è legale vendere. E che, di fatto, non può accogliere inquilini. Fondamentale quindi affidarsi sempre a un esperto, che può essere un geometra, un ingegnere o un architetto, per ricevere tutte le informazioni utili se si vuole intraprendere questa strada».

E c’è già chi ha scelto di vivere in un ex laboratorio, un ex magazzino o altri immobili che prima erano aperti al pubblico e avevano altre destinazioni d’uso. «Ho comprato un ex esercizio commerciale che, prima della vendita, è stato trasformato regolarmente in abitazione - racconta Cinzia Lacalamita -. Per questioni di gusto personale ho lasciato che una delle due entrate avesse come chiusura la tipica saracinesca da negozio. Ovviamente in regola pure quella».

E sul mercato, tra chi vende immobili c’è già chi ha fiutato la novità, come chi propone un foro che evidentemente prima aveva un’altra finalità, come potenziale loft. Da mettere a rendita, una volta realizzati i lavori. «In via Risorta - si legge - nella cornice del castello di San Giusto, in un contesto tranquillo, proponiamo in vendita un immobile attualmente ad uso magazzino. Vista la disposizione interna dei vani, si presta anche ad essere riqualificato trasformandolo in abitazione, previa autorizzazione degli enti competenti». Ha spazi decisamente più grande un magazzino di via Fabio Severo, indicato come “Stile loft” con grandi vani, colonne e spazi soppalcabili. Ci sono poi soluzioni già pronte, come un loft in piazza Perugino, al piano terra, probabilmente un ex negozio, venduto ora come abitazione, ma proposto anche come ufficio o studio medico. E anche tra le case vacanze, online, spuntano a Trieste diversi loft con soluzioni creative, spesso su più livelli. —
 

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi