Movida violenta e assembramenti: così a Trieste il popolo della notte ha già dimenticato mascherine e distanze

Nel weekend appena passato la movida a Trieste si è scoperta improvvisamente violenta. Un’escalation di intemperanze che pone un serio problema di ordine pubblico, che si somma alle troppe persone assembrate senza rispettare le misure anti-contagio. E ora la Regione invoca il piano che prevede una sorta di numero chiuso nei luoghi dei ritrovi, con tanto di transenne e vigilanti agli ingressi.(Testi a cura di Diego D'Amelio, Benedetta Moro e Gianpaolo Sarti. Speciale a cura di Elisa Lenarduzzi)