Contenuto riservato agli abbonati

Zrce, l’Ibiza croata, “uccisa” dal Covid-19

I night, le discoteche e i locali sono desolatamente vuoti: stagione già fallimentare. Licenziamenti in vista per il personale

SPALATO Anche se i miracoli sono sempre possibili, è molto probabile che questa estate non vedremo a Zrce, sull’ isola di Pago, corpi statuari e abbronzatissimi dimenarsi al ritmo di musiche assordanti e ritmate. La più rinomata delle spiagge croate, capitale della movida adriatica, sta conoscendo la peggiore delle crisi da quando night club, bar, discoteche e ritrovi d’altro tipo l’hanno trasformata in una meta irrinunciabile per decine di migliaia di giovani che sbarcano a Pago, arrivando da ogni parte d’ Europa e del mondo, con l’ Italia nella top ten delle presenze.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi