Contenuto riservato agli abbonati

Via libera in giunta alla festa del 12 giugno a Trieste: «Fu la liberazione dall’occupatore titino»

Il centrodestra si ricompatta sul testo presentato dal sindaco Dipiazza. Il Pd: «Finiamola con le corse verso il passato»

TRIESTE Il 12 giugno sarà festa cittadina. Lo stabilisce la delibera portata ieri in giunta dal sindaco Roberto Dipiazza, approvata dall’esecutivo, con cui si definisce «solenne ricorrenza» la data del ripiegamento delle forze jugoslave nel 1945. Una misura che nei giorni scorsi ha sollevato diverse polemiche, anche all’interno della stessa maggioranza.

Il titolo della delibera è forse un po’ ridondante ma esplicativo: “Istituzione della solenne ricorrenza della Città di Trieste del 12 giugno: Giornata della Liberazione della Città di Trieste dall’occupazione jugoslava”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid. Bambini a scuola, come evitare i contagi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi