Contenuto riservato agli abbonati

Il coronavirus presenta il conto: dalla ceretta al dentista è allarme dei consumatori sui rincari in Fvg

Un salone di una parrucchiera in una foto di repertorio (Foto Bruni)

L’aumento dei prezzi di diversi servizi registrato alla riapertura dopo il lockdown mette in guardia le associazioni: «Temiamo che i ritocchi diventino strutturali»

TRIESTE Colore, taglio e piega ora costano dai due a sei euro in più, i massaggi linfodrenanti e le cerette dai tre ai cinque, il lavaggio dell’auto dall’euro e mezzo ai due. L’alcol denaturato e i prodotti igienizzanti hanno anche triplicato il prezzo. E poi ci sono i ritocchi sulla pallina di gelato e su alcuni generi alimentari, come per esempio la frutta tropicale, schizzata alle stelle a fronte di prodotti nostrani che, invece, stanno ritornando ai prezzi pre-emergenza.

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi