Contenuto riservato agli abbonati

Aria aperta e “low cost”: la rivincita dei campeggi Fvg nell’estate post-epidemia

Il campeggio Mare Pineta

Camper, tenda o bungalow: piace l’idea del distanziamento “naturale”. Gestori preoccupati per l’avvio di stagione con i confini ancora chiusi  

TRIESTE Uno scenario con più luci che ombre quello dei campeggi in regione. La voglia di ripartire è tanta, con l’impegno a mantenere i prezzi invariati rispetto al periodo pre-Covid. Qualche incognita, però, c’è: dai dubbi sulle linee guida alla questione confini.



Ci sono strutture da 300 mila ospiti all’anno, come il Villaggio Europa a Grado, in cui il 90 per cento della clientela è straniera.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi