A Trieste movida affollata fino a notte fonda: oltre 100 segnalazioni arrivate in Questura, quattro locali sanzionati per non aver rispettato le norme anti-coronavirus

La movida triestina del primo venerdì sera dopo il lockdown (Foto Massimo Silvano)

Centinaia di persone (soprattutto giovani e giovanissimi) si sono riunite in gruppi, in piedi o sedute ai tavolini dei numerosi locali aperti fino a tardi nel fine settimana, creando assembramenti. Numerosi i richiami all'ordine delle forze di polizia, che in via Ginnastica sono state anche aggredite da un 22enne ubriaco. in via Torino, un ragazzo è stato sanzionato perché sprovvisto di mascherina.

TRIESTE Movida affollata venerdì sera e fino a notte fonda in centro a Trieste con centinaia di persone (soprattutto giovani e giovanissimi) riunite in gruppi, in piedi o sedute ai tavolini dei numerosi locali aperti fino a tardi nel fine settimana. Tra piazza Unità d'Italia e via Torino giovani e meno giovani sono rimasti lì formando assembramenti e tenendo le mascherine abbassate per bere o mangiare.

Al centralino della Questura di Trieste sono giunte oltre cento richieste di intervento provenienti da varie parti della città, sia per segnalare assembramenti a causa della movida che per altre ragioni.

La movida del venerdì sera a trieste (Silvano)

E così sono subito scattati i provvedimenti delle forze dell'ordine, grazie anche al rafforzamento nei controlli annunciati dal questore Giuseppe Petronzi che, su indirizzo del prefetto Valerio Valenti, ha disposto dei servizi rinforzati di Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia locale nelle principali strade della movida: via Torino, piazza Barbacan e piazza Venezia.

Inizialmente la situazione era risultata gestibile, ma in tarda serata il flusso di persone è divenuto consistente e così la polizia è intervenuta per bloccare "comportamenti poco virtuosi degli avventori, taluni dei quali hanno manifestato particolare insofferenza e intolleranza ai controlli, inizialmente calibrati in un richiamo di attenzione alle regole" scrive uan nota della Questura.

A quel punto sono scattate le sanzioni: sono quattro i locali multati per non aver rispettato i protocolli previsti dal Dpcm in vigore e attualmente sono in corso le procedure per valutare eventuali provvedimenti sanzionatori più rigorosi. Sempre nell'ambito dei controlli in via Torino, un ragazzo è stato sanzionato perché sprovvisto di mascherina.

L'attività delle forze dell'ordine si è svolta in tutto il territorio cittadino e non solo nelle aree interessate alla movida. Soltanto nella serata di ieri, sono arrivate in Questura quasi 100 richieste di intervento. In particolare, una Volante è intervenuta in via della Ginnastica, per una lite a bordo dell’autobus della linea 25. Giunti sul posto, gli agenti hanno visto una persona con una vistosa ferita al capo ed in stato di ebbrezza acuta che, alla vista dei poliziotti, ha tentato di aggredirli, danneggiando anche una Volante.

L’uomo, triestino di 22 anni con precedenti per guida in stato di ebbrezza, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata e danneggiamento.

In generale in tutto il Fvg sono state 2.518 le persone controllate dalle forze dell’ordine durante gli accertamenti per il rispetto delle disposizioni previste dal contenimento della diffusione del coronavirus. Di queste 47 sono state sanzionate, mentre 20 sono state denunciate per altri reati. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali le forze dell’ordine ne hanno controllati 972 con 2 sanzioni nei confronti di titolari di attività.

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi