Coronavirus, a Trieste scoppia la rivolta dei ristoratori esasperati: «Limiti insostenibili, meglio restare chiusi»

Il settore in subbuglio: «Fra tavoli ridotti, distanziamento in cucina e turismo bloccato non si può proprio lavorare» 

Misticanza con pesche, more, mandorle, feta greca e grano saraceno

Casa di Vita