Riapre il sentiero Rilke ma Pallotta avverte: «Si rispettino le regole»

Da oggi la fruizione del sentiero torna libera

DUINO AURISINA . Torna libero alla fruizione di tutti da oggi il sentiero Rilke, una delle passeggiate più belle e suggestive che si affacciano sul golfo di Trieste. Nel segno dell’avvio della fase 2, il Comune di Duino Aurisina, che è il gestore del sentiero, ha deciso di rimettere a disposizione della collettività uno dei punti più affascinanti del territorio.

«Nella fase 2 – ha annunciato il sindaco Daniela Pallotta – calano i divieti e torna per i cittadini la possibilità di recarsi sul sentiero. Attenzione però – ha ammonito – deve rimanere alto il senso di responsabilità delle persone. Questa novità non dovrà ridurre la percezione dell’importanza che hanno i comportamenti individuali. Bisognerà perciò osservare le distanze interpersonali di almeno un metro, utilizzare mascherine per coprire sia la bocca sia il naso, i guanti e il gel igienizzante quando necessario – ha aggiunto –, tutti accorgimenti decisivi ora che le occasioni di incontro, e purtroppo di contagio, possono aumentare. La scelta di riaprire il sentiero – ha sottolineato Pallotta – deriva dalla fiducia nei cittadini, ma qualora dovessimo rilevare assembramenti inopportuni o comunque situazioni di potenziale rischio, saremo pronti a prendere delle nuove misure, dal contingentamento delle entrate fino a una nuova chiusura del Rilke».


L’amministrazione ha anche stipulato una convenzione con il Collegio del Mondo Unito, che prevede, a partire però da mercoledì, la riapertura del parcheggio “Zecchin”, poco distante dal Rilke, dove a breve sarà realizzato un nuovo impianto di illuminazione. «Ringrazio la presidente del Collegio, Ambasciatrice Cristina Ravaglia, e il Rettore, William Turner – ha concluso Pallotta – per aver accolto la nostra proposta di mettere il parcheggio gratuitamente a disposizione degli automobilisti». —
 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi