Contenuto riservato agli abbonati

Addio a Perissinotto, il “padre” dell’impero agricolo delle Generali

Contribuì alla nascita di Genagricola, divenuta nel tempo con il suo impulso la più grande azienda italiana del settore

TRIESTE. È mancato Giuseppe Perissinotto, figura di spicco del mondo economico legato al Leone di Trieste. Il “Contadino” delle Generali, fu la definizione che per lui coniò l’allora presidente del gruppo assicurativo triestino Cesare Merzagora. Una definizione che nella sua semplicità racchiudeva le intuizioni e l’attività con cui Perissinotto ha saputo valorizzare nel tempo il vasto patrimonio agricolo del Leone, contribuendo alla costituzione e poi promuovendo lo sviluppo di Genagricola, che grazie al suo impulso è diventata la più grande azienda italiana del settore.

Nato a San Donà di Piave (Venezia) nel 1925, Giuseppe Perissinotto (padre dell’ex Ceo del Leone, Giovanni) si laurea con lode in Scienze agrarie all’Università di Bologna e nel 1948 inizia la sua attività nel settore...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/9, Castelli: "Ecco quanto metteremo contro il caro bollette e i ristori in arrivo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi