Contenuto riservato agli abbonati

Da Sistiana a Scorcola super ville extra lusso in attesa di acquirenti

Il lockdown rallenta ma non ferma le trattative legate alle dimore da sogno  dai prezzi proibitivi. La richiesta più alta? Oltre 6 milioni per una casa sul mare

TRIESTE Sale cinema, palestre super attrezzate da far invidia ad un centro fitness professionale, piscine da capogiro e vista mozzafiato. Il segmento del lusso a Trieste propone alcuni immobili esclusivi che il più delle volte finiscono in mani straniere. Residenze messe sul mercato a diversi milioni di euro, realizzate con materiali di pregio, talvolta con qualche dettaglio perfino un po’ pacchiano, dove vivere nel massimo confort e nella totale riservatezza. Dimore da sogno che, a causa della pandemia, potrebbero solo faticare un po’ di più per trovare acquirenti.

Per accaparrarsi la più costosa villa della provincia attualmente sul mercato nella nostra provincia servono ben 6 milioni 200 mila euro. Parliamo di una casa da sogno nella baia di Sistiana, a Portopiccolo, su tre livelli per un totale di 592 metri quadrati con sauna vista mare, ampia palestra, quattro garage, giardino con piscina alla quale si accede anche attraverso un suggestivo collegamento direttamente dall’abitazione. Di pertinenza della lussuosa residenza anche una banchina dotata di posto barca di metri 20.


Per pochi anche la villa da 600 metri quadrati in Costiera in vendita a 4 milioni e 250 mila euro. Accesso al mare con area privata e garage per ricovero natanti, piscina e parco alberato con discesa al mare.

Chi alla vista del nostro golfo preferisce quella sul porticciolo di Duino, per 4 milioni di euro può avere a disposizione nella zona di Cernizza 500 metri quadrati in mezzo ad un parco da 2.800 mq con piscina a sfioro e accesso diretto al mare con spiaggia privata.

Tornando in centro a Trieste, in via Romagna, è in vendita a 3 milioni di euro Villa Ermione, suggestiva residenza ristrutturata nel 1893 dall’architetto Berlam con un parco secolare. Gli amanti del cinema potrebbero andare in brodo di giuggiole per la sala proiezione ricavata all’interno di una residenza da 600 mq in Strada per Vienna, con piscina interna e un’attrezzata palestra. È sul mercato a un milione 400 mila euro.

Insomma, case da sogno, proibite ai più e ora in attesa di un acquirente che, verosimilmente, arriverà prima o poi da fuori città, così come è successo per le ville più esclusive sulla Costiera, a piccolo sul mare, oggi di proprietà di magnati russi, ucraini, investitori austriaci o tedeschi che hanno deciso di regalarsi residenze dove soggiornare per pochi mesi all’anno o semplicemente per mettere a segno un investimento. «È un mercato di nicchia, - spiega Stefano Nursi, presidente provinciale di Fiaip - sono immobili difficili da trattare e che per i prezzi ai quali vengono posti sul mercato devono avere alcune caratteristiche veramente esclusive per trovare un acquirente, perché una persona che ha quella disponibilità economica, altrimenti, fa prima a costruirsi una villa scegliendo ogni dettaglio. Certamente - osserva - una spiaggia privata, un posto barca da diversi metri quadrati, o una posizione unica possono fare la differenza».

Come e quanto peserà l’emergenza coronavirus su questo segmento di mercato? »Chi ha così ampie possibilità economiche continuerà ad averle, - constata Giorgio Calcara dell’omonima agenzia immobiliare – e non appena sarà resa nuovamente possibile la circolazione delle persone, quel mercato, seppur ristrettissimo, riprenderà. Quello che posso confermare - spiega - è che mentre per gli immobili dai prezzi contenuti tutto si è fermato e verosimilmente ci saranno delle difficoltà, per quelli di maggior valore, anche non elevatissimo, le trattative proseguono: le richieste per poter ricevere intanto documentazioni e informazioni sono continuate anche in queste settimane di lockdown». —


 

Video del giorno

Pedofilia, arrestato 52enne di Gorizia: il video della polizia

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi