Contenuto riservato agli abbonati

Morto dopo il contagio padre Blasotti confessore dei Cappuccini di Gorizia

Ricoverato e trovato positivo, poi intubato in Terapia intensiva. Decesso a Palmanova quando pareva sulla via del recupero 

GORIZIA Il suo fisico era già debilitato da una serie di patologie di natura cardiaca e polmonare. Il nemico subdolo Covid-19 ha fatto il resto. Purtroppo. Padre Aurelio Blasotti, 72 anni da compiere a giugno, originario di Gemona del Friuli, confessore ufficiale e figura di spicco dei Cappuccini del convento di Gorizia, è deceduto ieri mattina, lasciando nello sconforto i tanti che l’hanno conosciuto e apprezzato in questi anni di permanenza e impegno in città.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi