Contenuto riservato agli abbonati

Tremila “vacanzieri” bloccati sulla costa: sono i proprietari delle seconde case

Croati finiti nel lockdown nelle note località di villeggiatura, oppure sfollati dal terremoto che ha colpito Zagabria

FIUME Li definiscono, tra virgolette, turisti, ma in realtà sono persone giunte nel Quarnero per andare a soggiornare nella loro seconda casa. In base alle nuove disposizioni, i titolari di questi immobili hanno l'obbligo di notificare la loro presenza, venendo così iscritti nelle liste turistiche, atto necessario anche per ottenere il lasciapassare.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la protesta del "caffè contro il Green Pass" in piazza Unità

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi