Contenuto riservato agli abbonati

Il pranzo di Pasqua fatto in casa: gelatina di verdura e costicine di agnello

Ami Scabar e il fratello Giorgio

Le indicazioni di Giulio Cusma di “Nerodiseppia” e di Ami Scabar. L’alternativa il pesce di stagione come i calamari

TRIESTE Trieste, città di anziani e di popolare saggezza, ha un modo antico e immediato di esprimere la necessità di conservare i beni materiali della vita che sono pochi rispetto alla sua durata e, quindi, vanno conservati. Il detto "xe più giorni che luganighe", oltre a essere il titolo di un ottimo e famoso ricettario, calza a pennello anche per questo “periodo sospeso” di coronavirus, dove tutti i valori sono sovvertiti e quindi possono essere recuperati tradizioni e usanze alimentari appartenenti al passato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi