Contenuto riservato agli abbonati

Dai pic nic alle gite: ecco la mappa dei divieti nelle festività pasquali

Spesa di frutta e verdura in una bancarella a Trieste: a Pasqua e Pasquetta non la si potrà fare. Foto Brun

Pasqua e Pasquetta in tono minore per effetto delle restrizioni. Niente pranzi al ristorante né spese al supermercato

TRIESTE La caccia all’uovo di cioccolato per figli e nipoti. Le prenotazioni al ristorante per Pasqua e la grigliata di Pasquetta. Le gite fuori porta. Tutto in tono minore, se non proprio vietato. Andrà perfino peggio di 46 anni fa, quando la crisi petrolifera impose l’austerity ma, al momento delle festività pasquali del 1974 però, 14-15 aprile, il governo Rumor concesse deroghe rispetto al divieto di circolazione ai mezzi motorizzati su tutte le strade pubbliche nei giorni festivi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste Opicina Historic, le auto d'epoca signore in Ponterosso

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi