Seduta in bus da quattro ore, multa da 400 euro a una triestina

La polizia è stata contattata dall'autista del mezzo, che aveva più volte invitato la donna a scendere

TRIESTE L'altra sera (7 aprile) verso le 19, in largo Barriera vecchia, una pattuglia del Nucleo di polizia ambientale impegnata in normali controlli d'istituto e di verifica delle autocertificazioni per l'emergenza Covid-19, è intervenuta su richiesta del conducente di un bus della Trieste Trasporti: all'interno del suo mezzo stazionava una donna da quasi tutto il pomeriggio; l'autista l'aveva invitata più volte ad allontanarsi ma lei, niente.

Quasi 4 ore sul bus senza mai scendere. La pattuglia di Polizia Locale ha risolto la situazione salendo sul bus, identificando la donna e convincendola a scendere: agli Agenti ha dichiarato di essere uscita perché provata dallo stare chiusa in casa in questi giorni. Una scelta che le è costata la sanzione da 400 euro. La Polizia Locale e le altre forze dell'ordine eseguono controlli a campione anche sui bus di linea per accertare la validità delle autocertificazioni ed il rispetto delle distanze interpersonali; da ieri inoltre, è obbligatorio salire sui bus con la mascherina o altro strumento atto a proteggere naso e bocca.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi