In 24 ore 70 interventi per bora: oggi attese raffiche oltre i 120

La splendida immagine catturata da Massimo Silvano

il forte vento non calerà prima di domani: superlavoro per i pompieri. Anziano cade sulle rive: in ospedale per accertamenti

TRIESTE Sono stati oltre 70, nella giornata di mercoledì 15 marzo, gli interventi dei Vigili del fuoco per mettere in sicurezza finestre, infissi e grondaie pericolanti o per sgomberare le strade dai rami precipitati. Cinquanta solo nelle ultime 24 ore. La bora, come annunciato dagli esperti meteo, non dà tregua.

Mercoledì' le raffiche hanno raggiunto i 100 chilometri orari, ma secondo le previsioni dell’Osmer oggi il vento si intensificherà fino e superare i 120. Nella notte il picco registrato dall'Osmer è stato di 112 km/h. Oltre a infissi, rami e alberi, le squadre dei pompieri hanno dovuto correre da una parte all’altra della città anche per sistemare diverse coperture di tetti che si erano improvvisamente staccate dalle abitazioni.

A Trieste lo spettacolo della Bora a oltre 100 chilometri orari

Nella mattinata di oggi, giovedì 26 marzo, i vigili urbani hannio chiuso via Frausin per permettere la messa in sicurezza della copertura di un condominio. Un anziano, poi, è stato soccorso dalla polizia locale e dai sanitari del 118 dopo essere caduto mentre passeggiava sulle Rive.

Il fascino della bora che sferza il golfo di Trieste

L'uomo (che rischia una maximulta nel caso in cui dovesser risultare sprovvisto di una valida motivazione per trovarsi lì in quel momento per le limitazioni imposte dal decreto coronavirus)  è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

Nella mattinata di mercoledì da registrare l'intervento nel giardino dell’ospedale Maggiore, anche per assicurare cornicioni a rischio. 

È da sabato notte che, a causa del forte vento, i Vigili del fuoco devono fronteggiare l’impennata di chiamate di soccorso dei cittadini. In campo, anche ieri, le squadre della sede centrale e dei distaccamenti di Opicina e Muggia. AcegasApsAmga ha attivato un piano ad hoc proprio per oggi in vista dei rinforzi di bora: gli addetti della multiutility stanno provvedendo a mettere in sicurezza i cassonetti ancorandoli o ruotandoli in senso contrario alla direzione del vento in modo da evitare che possano causare pericoli per passanti e mezzi.



Nei cassonetti messi in sicurezza non si potrà dunque conferire i rifiuti. E, per la stessa ragione, non sarà effettuata la vuotatura ordinaria. L’Acegas raccomanda quindi di limitare il più possibile il conferimento della spazzatura domestica e di non abbandonare sacchetti all’esterno. Il calo del vento è previsto entro domani, venerdì 27, con valori sostenuti ma sotto i 100 orari.

un ombrellone trascinato a terra dalla bora

Da sabato pomeriggio la bora cesserà e le temperature inizieranno a risalire gradualmente in tutta la regione fino a raggiungere i 20 gradi in pianura. Ma un nuovo calo delle temperature è però atteso per l’inizio della prossima settimana.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi