Un migrante irregolare contagiato al Cpr di Gradisca, in ansia gli altri ospiti e il sindaco

L'uomo risultato positivo, di cui non si conosce la nazionalità, era arrivato lo scorso giovedì dalla Lombardia.

GRADISCA. Un ospite del Cpr di Gradisca d'Isonzo è risultato positivo al coronavirus. A rendere ufficiale la notizia è stata oggi (mercoledì 25 marzo) Linda Tomasinsig, sindaco della cittadina. Positivo al tampone un migrante irregolare trasferito nei giorni scorsi dalla Lombardia all’ex caserma gradiscana.

Il test è stato effettuato proprio in considerazione del territorio di provenienza del migrante in attesa di rimpatrio. Al momento è asintomatico ed è stato subito posto in isolamento. Ora, però, tra gli altri migranti sta crescendo la preoccupazione. Anche il sindaco Tomasinsig non ha nascosto la propria ansia per la situazione che si è creata nella struttura. 




© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi