Contenuto riservato agli abbonati

Tso e rianimazione per il killer degli agenti: ora la difesa vuole la perizia psichiatrica

Un frame del video registrato da una telecamera il 4 ottobre: Meran si aggira con la pistola in pugno

Dopo i raptus di violenza al Coroneo e l’arrivo a Verona è scattato il ricovero. I legali puntano sull’incidente probatorio dal Gip

TRIESTE Chiederà un accertamento psichiatrico davanti al giudice per le indagini preliminari la difesa di Alejandro Augusto Stephan Meran, il 29enne dominicano che il 4 ottobre ha ucciso in Questura gli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. Intanto, pur se lentamente, migliorano le condizioni dell’omicida che ha passato un lungo periodo di ricovero ospedaliero, compresa una settimana in rianimazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi