Bulli e Pupe, colpo grosso al Carnevale di Muggia con la fontana “spara cioccolato”

Il Bulli Wonka della Bulli e Pupe (Silvano)

Duemila figuranti e consueto successo di pubblico alla 67.ma sfilata assistita anche dal meteo. Sul podio Brivido e Bellezze Naturali 

MUGGIA Vittoria per Bulli e Pupe, domenica, nella competizione che ha visto in lizza i carri allegorici allestiti dalle compagnie partecipanti alla 67.ma edizione del Carnevale di Muggia. Il gruppo vincitore, al quarto successo della sua storia, con il tema “... speremo sia ciocolata!” ha conquistato i favori della giuria, grazie alla straordinaria serie di meccanismi del carro, ben 35, alla fontana “spara cioccolato” e alle sculture, sempre in cioccolato, suscitando grande entusiasmo fra il pubblico che ha assistito, come sempre numeroso, al grande Corso mascherato, arricchito dalla presenza di circa duemila figuranti.



La gradevole temperatura che ha accompagnato il pomeriggio ha ulteriormente contribuito al successo di una manifestazione alla quale hanno dato come sempre un fondamentale contributo artigiani, sarti, costumisti e tutte quelle persone che, nell’ambito delle otto compagnie in gara, per tutto l’anno mettono la propria opera al servizio del Carnevale.

La graduatoria finale ha visto, alle spalle di Bulli e Pupe, che ha ottenuto 321 punti, la Brivido (314) con “23.02. 2020#Rewind... ritorno al passato”. A seguire le Bellezze Naturali (304) con “Speziando”, l’Ongia (297) con “Tornemo a scola!” , i Madrioi (289) con “Re e Regine”, la Trottola (286) con “Che spuza!”, la Lampo (272) con “Vedi Napoli e poi... Muja!”, e la Bora (257) con “Paese che vai, festa che trovi”). La giuria è stata chiamata come sempre a soffermarsi sui vari singoli aspetti che concorrono alla valutazione finale: regia, cura e fantasia dei costumi, aspetto del carro principale, brio e “macchiettistica”. Ma tutti i carri sono stati accolti con molti applausi dal pubblico, per la capacità di spaziare da un tema all’altro, cogliendo gli aspetti dell’attualità e della storia con la riconosciuta ironia.

Ad aprire la lunga sfilata che, nell’arco di più di tre ore, ha attraversato le vie del centro, sono stati - molto applauditi - la madrina del Carnevale 2020 Nicole Tedesco e re Carnevale Giovanni Derin, che hanno completato i primi metri del percorso a bordo di una Cadillac bianca, per poi scendere e continuare a piedi per concedersi agli appassionati di fotografia. Al termine della manifestazione, in piazza Marconi, alla presenza del sindaco Laura Marzi, ci sono state - come di consueto - la proclamazione dei vincitori e le premiazioni delle compagnie partecipanti, ma la festa si è poi prolungata, anche in questo caso seguendo la più classica delle tradizioni, fino a tardi, nelle calli e nelle piazze.

Prima della sfilata, nel corso della mattinata, i turisti accorsi da fuori Muggia per assistere al Carnevale sono stati ospiti di una visita guidata gratuita al centro storico della cittadina. Classifiche, fotografie e curiosità della 67.ma edizione del Carnevale di Muggia sono visibili online sul sito www.carnevaldemuja.com e sulla pagina www.facebook.com/carnevalmuja/. Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito la Regione, il Comune di Muggia e, ovviamente, le stesse compagnie del Carnevale muggesano.—


 

Video del giorno

A Trieste i funerali di Liliana, il marito: "La verità verrà fuori"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi