In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mosca vuole sbarcare sul Collio e sponsorizza un patto turistico

Il senatore russo Yabukov scrive al sindaco Felcaro, dopo l’impresa in Siberia del cormonese Buzzin, citando sviluppo commerciale e cimitero di Brazzano

2 minuti di lettura

CORMONS. «Nuovi canali di cooperazione e sviluppo commerciale e turistico». È quelli che il senatore della Duma, il Parlamento russo, Alexandr Yabukov intende aprire tra Mosca e Cormons come evidenziato nella lettera inviata al sindaco Roberto Felcaro. Il rapporto tra Yabukov e Felcaro è nato grazie all’avventura in Siberia, vissuta nello scorso mese di gennaio da Adalberto Buzzin, l’esploratore cormonese che nel suo ultimo viaggio ha toccato lande come la Yakuzia e la Kamchatka.

E proprio durante questa sua esperienza è diventato un personaggio noto in Russia grazie a uno dei principali programmi mattutini della tv nazionale che gli ha dedicato un servizio. Tutto ciò ha attirato la curiosità di Yabukov, che ha voluto conoscere lo stesso Buzzin prima della sua ripartenza verso l’Italia.

È stato lo stesso Buzzin, poi, a metterlo in contatto con Felcaro: sono seguite così delle comunicazioni dirette tra il senatore russo e il sindaco di Cormons, prima telefoniche e poi, ora, con una missiva in cui Yabukov mette nero su bianco l’interesse verso l’area del Collio dopo aver ringraziato «per le imprese compiute» da Buzzin in terra russa. Yabukov scrive a Felcaro tutta la sua «soddisfazione dopo la nostra chiacchierata telefonica, perché l’idea nata tra noi di voler trovare nuovi canali di cooperazione e sviluppo commerciale e turistico ha trovato sia il mio interesse sia quello delle istituzioni private e governative che rappresento».

Yabukov sottolinea anche il legame tra Russia e Cormons per la presenza del «cimitero militare di Brazzano, dove sono ancora sepolti 150 soldati russi fatti prigionieri dall’esercito austroungarico durante la Prima guerra mondiale sui fronti della Galizia e dei Carpazi e morti nel campo di prigionia di Brazzano tra il novembre 1917 e l’ottobre 1918».

Un ulteriore tassello dell’amicizia tra Cormons e lo Stato russo è rappresentata, anche secondo Yabukov, dalla presenza di Felcaro ai festeggiamenti per la giornata dedicata all’Esercito nella sede di Roma dell’ambasciata russa nei giorni scorsi. Tutto questo, evidenzia al sindaco il parlamentare di Mosca, «rinforza le nostre intenzioni verso il suo territorio e anzi, le chiediamo di farci da tramite per poter coinvolgere le istituzioni della sua regione per sviluppare nell’area del Collio nuove possibilità di investimento e di cooperazione commerciale».

Parole importanti, che denotano quindi l’interesse della Federazione russa e dei suoi rappresentanti verso il territorio di cui Cormons è capofila. «Esprimo grande soddisfazione – commenta Felcaro – per l’immediata condivisione d’intenti con il senatore Yabukov, che si è dimostrato subito molto propositivo: sarà mia cura contattare quanto prima i vertici regionali e di Promoturismo Fvg per instaurare questo nuovo canale privilegiato.

L’idea che sia transitato questo messaggio di merito relativo al nostro territorio non può che farci piacere. Siamo pronti per fare questo salto di qualità. La volontà – conclude – è quella di invitare a Cormons sia il senatore Yabukov sia l’ambasciatore russo a un incontro con i nostri rappresentanti regionali con l’obiettivo di incanalare nuovi investimenti sul nostro territorio». 


 

I commenti dei lettori