Sistiana resta “Tir free” fino alla fine dell’estate

Un Tir a Sistiana in una foto di archivio

Il Tar rinvia a ottobre ogni decisione in merito al ricorso della Trasporti pesanti srl contro il divieto di transito del Comune

SISTIANA È salva l’ordinanza “no Tir a Sistiana”. Almeno fino a ottobre, i mezzi pesanti non potranno attraversare la frazione del Comune di Duino Aurisina. Il Tar - al quale si era rivolta la Trasporti pesanti srl, azienda leader nel campo della logistica, per ottenere la revoca del provvedimento di divieto emesso già lo scorso anno prima dell’estate dal sindaco Daniela Pallotta - nel corso dell’ultima udienza ha infatti deciso di rinviare ad autunno ogni decisione in merito. La motivazione è dettata dalla «necessità di acquisire nel frattempo nuovi elementi di valutazione».

I residenti di Sistiana possono dunque tirare un grosso sospiro di sollievo. Il provvedimento che vieta il transito dei grandi camion attraverso l’abitato di Sistiana era stato emesso infatti, lo scorso anno, per dare ascolto alle proteste di tantissimi cittadini, preoccupati da un traffico sempre più frequente di mezzi pesanti all’interno dell’abitato stesso, con conseguente possibile pericolo per i residenti. Un problema che si accentuava periodicamente nel corso dell’estate, quando Sistiana vede moltiplicarsi il numero dei turisti. Una situazione che stava peggiorando ogni anno e alla quale il sindaco aveva posto fine con l’ordinanza. Dall’altra parte però la Trasporti pesanti srl - azienda con sede a Piadena, in provincia di Cremona, leader nel trasporto eccezionale di prodotti siderurgici e forte di una flotta stradale di oltre 120 mezzi eccezionali, tre trattori e 15 carrelli per trasporto carri ferroviari, 20 mezzi porta container e circa 600 container - aveva messo sul piatto i propri interessi d’impresa, ricorrendo all’organo di giustizia amministrativa.



Il rinvio a ottobre di ogni decisione da parte del Tar segna comunque un punto a favore del Comune. «Siamo soddisfatti – il commento di Pallotta – perché così potremo trascorrere un’estate tranquilla». Non è detta però l’ultima parola, come ribadisce l’avvocato Alessandra Casari, legale che segue la vertenza davanti al Tar per conto dell’impresa di Piadena. «È solo un rinvio», sottolinea: «Per la decisione finale c’è ancora tempo, che useremo per far pervenire al giudice amministrativo ulteriori elementi di valutazione». In autunno insomma la battaglia legale riprenderà a suon di perizie e stime. Ma intanto Sistiana può apprestarsi a vivere una nuova estate “no Tir”, con la felice prospettiva di vedere ultimata la rotatoria Tre noci, che dovrebbe rendere ancor più sicura la circolazione nel fulcro viario di Duino Aurisina.—


 

Video del giorno

Incidente minibus a Capri, il momento in cui il bus precipita ripreso dalle telecamere di sorveglianza

Cotolette di ceci con maionese all'erba cipollina

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi